Posicionamos su web SEO / SEM
Bolzano - Italia

La feria de la manzana

HorticomNews21/07/2002

21 de julio de 2002

Del 7 al 9 de noviembre 2002 está convocada la 3a. edición de Interpoma, www.fierabolzano.it, feria especializada en cultivo, conservación y comercio de la manzana, que se lleva a cabo en Bolzano, Italia. El programa de actividades paralelo contempla el análisis del futuro de las variedades, el comercio y la manzana desde el punto de vista nutricional.


Del 7 al 9 de noviembre 2002 está convocada la 3a. edición de Interpoma, www.fierabolzano.it, feria especializada en cultivo, conservación y comercio de la manzana, que se lleva a cabo en Bolzano, Italia. El programa de actividades paralelo contempla el análisis del futuro de las variedades, el comercio y la manzana desde el punto de vista nutricional.

Kurt Werth, uno de los organizadores del congreso, explica, en la entrevista que le realiza la Oficina de Prensa de la feria, cuyo texto orginal está a continuación, en italiano, que en su opinión en el futuro no se concebirá el negocio de la manzana sin pensar en variedades "exclusivas". El tiempo de vida, en términos de rentabilidad, de una variedad no superará los 15 años.

El Congreso tendrá en cuenta también en su temática las diferentes estrategias de mercado: las basadas en el origen geográfico, las basadase en marcas privadas y las de la gran distribución con marca propia.

La manzana tiene un "cartel" de alimento saludable, lo de una manzana al dia...; el análisis del potencial nutricional y saludable de esta fruta es otro de los temas a que se dedica tiempo en el Congreso.

 

A continuación, el texto original de la entrevista a Kurt Werth, realizada por Willy Christoph.


"INTERPOMA"
3a Fiera specializzata per la coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela
(Bolzano, 7 - 9 novembre 2002)

La terza edizione di "Interpoma", Fiera specializzata per la coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela, si terrà nel quartiere fieristico di Bolzano dal 7 al 9 novembre prossimi. Il congresso "La mela nel mondo" farà da sfondo alla mostra di macchinari e attrezzature per la coltivazione e la conservazione delle pomacee ospitata nel padiglione fieristico. Presso il centro congressi di Fiera Bolzano interverranno noti relatori provenienti da tutto il mondo che nei tre giorni di svolgimento della fiera specializzata illustreranno temi inerenti le qualità, i marchi, la salubrità della mela.
Qui di seguito riportiamo un'intervista con Kurt Werth, uno dei maggiori organizzatori del congresso nonché esperto del settore a livello mondiale.
Quest'anno il filo conduttore del congresso che si terrà nell'ambito di "Interpoma" sarà "La mela nel mondo: nuove varietà, marchi e salubrità". In base a quali criteri è stato scelto questo tema?
Kurt Werth: Gli organizzatori del congresso che avrà luogo in occasione della 3a Fiera specializzata per la coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela "Interpoma", hanno cercato anche quest'anno temi di attualità che non fossero già stati trattati da una o dall'altra organizzazione presente sul territorio. Tutte le relazioni verranno tradotte in simultanea cosicchè la lingua non rappresenterà un ostacolo e a Bolzano giungeranno relatori da tutto il mondo. Per il congresso, un evento di alto livello, Fiera Bolzano e gli enti sostenitori non hanno badato a spese.
La coltivazione delle varietà ha raggiunto, grazie a nuovi metodi e nuove tecniche, una nuova dimensione. Quali sono attualmente i criteri adottati nella coltivazione della mela?
Kurt Werth: Quando oggi si parla di "varietà" non si pensa tanto alla necessità di sviluppare nuove varietá, ma piuttosto a proteggerle, in futuro, con marchi registrati, ad esempio. I coltivatori e i proprietari di marchi conoscono molto bene il proprio patrimonio intellettuale e sanno come mantenerne l'esclusività. Gli esperti parlano di "varietà esclusive". E' necessario che ai consumatori venga chiaramente spiegato che nella moltiplicazione delle varietá e nella commercializzazione dei frutti sono in atto nuove regole.
A differenza di anni fa, oggi esistono moltissime nuove coltivazioni. Per quanto tempo, oggi, una varietá riesce a stare sul mercato?
Kurt Werth: E' vero, attualmente la coltivazione delle varietà è molto importante. Attualmente i riflettori sono puntati da una parte sulla qualità interna, dall'altra sullo sviluppo di varietá sì più resistenti contro ticchiolatura e oidio ma comunque sempre di qualità. Di norma le nuove varietà sono presenti a lungo sul mercato, ma come succede nel campo della moda, i tempi nei quali esse rivestono importanza commerciale si accorciano sempre più cosicchè una varietà risulta veramente interessante da un punto di vista economico per non più di 15 anni.
Quale sará in futuro il ruolo della "varietá esclusive?"
In futuro non esisteranno che varietà esclusive. Sono definitivamente tramontati i tempi in cui, senza dare un minimo contributo, si prendeva questa o quella interessante varietà sviluppata in una o nell'altra parte del mondo. Oggi emerge sempre più la necessità di garantirsi i diritti di una nuova varietà, necessità che non deve essere interpretata come una restrizione, ma semplicemente come una legittima difesa.
Un numero sempre più consistente di organizzazioni che operano nel settore della commercializzazione e di aziende di grande distribuzione puntano su marchi propri. Come ci si comporta in questo caso?
Nella politica dei marchi del settore ortofrutticolo esistono svariate strategie: c'è chi punta sui marchi di origine geografica, chi su quelli commerciali, chi sui propri come nel caso delle grande catene di distribuzione. Il tema verrà ampiamente trattato nel corso del congresso "La mela nel mondo" che al tema "Come promuovere le vendite con una politica di mercato" dedicherà un'intera mattinata di lavori. In quella sede si cercherá di studiare a fondo il problema suggerendo strategie e apportando nuove idee anche con l'ausilio di esempi concreti.
L'importanza della mela per la salute non si discute. Esiste un'ampia letteratura scritta in proposito. Come se ne discuterà nell'ambito del congresso?
Chi opera nel settore della frutticoltura ha sempre affrontato temi inerenti la coltivazione e la commercializzazione delle pomacee e non si è mai preoccupato di approfondire l'aspetto nutrizionale della mela. Da qui è nata l'idea di dedicare all'argomento una parte del congresso. Le relazioni che verranno esposte nell'ambito del convegno "La mela nel mondo" sono state pensate per informare i consumatori e perché no? anche per pubblicizzare la mela. Il consumatore chiede oggi più che mai un'alimentazione sana e corretta e dunque se "una mela al giorno toglie il medico di torno" non potevamo non dedicare all'argomento una parte significativa dei lavori congressuali.

Intervista di Willy Christoph

Bolzano, 21 giugno 2002  

Daniela Eisenstecken
Ufficio Stampa
FIERA BOLZANO
www.fierabolzano.it
www.messebozen.it
Piazza Fiera 1
I - 39100 Bolzano
Tel. +39 (0)471 516000
Fax  +39 (0)471 516111
eisenstecken@fierabolzano.it
eisenstecken@messebozen.it

TOP PRODUCTS

ENLACES DESTACADOS

Seipasa, Terrasei rentabiliza tu programa nutricional Kynetic 4 - Optimiza floración y cuajado - Multisei, la base de tu fertilización- Seiland, refuerza el sistema radicular contra los problemas de raízAgroexpo Feria Internacional del 25 al 28 de enero de 2017- Don Benito BadajozSECH -Sociedad Española de Ciencias HortícolasJornadas Interempresas - Transfiriendo conocimiento - Próximos eventosBrassica2017SECH- XIV Jornadas del grupo de horticultura - II jornadas del grupo de alimentación y salud - III Jornadas de fresón Almería 21-23 febrero 2017

ÚLTIMAS NOTICIAS

OPINIÓN

OTRAS SECCIONES

SERVICIOS